Stampa

Parafrasando Pennac, per salutare tutti i componenti, docenti, amministrativi e

collaboratori scolastici, dopo 12 anni vissuti insieme sperando di aver formato,

almeno, una discreta “orchestra”!

Ognuno “suona il suo strumento, non c’è niente da fare. La cosa difficile è

conoscere bene i nostri musicisti e trovare l’armonia. Una buona” scuola “non

è un reggimento che marcia al passo, è un’orchestra che prova la stessa

sinfonia. E se hai ereditato il piccolo triangolo che sa fare solo tin tin, o lo

scacciapensieri che fa soltanto bloing bloing, la cosa importante è che lo

facciano al momento giusto, il meglio possibile, che diventino un ottimo triangolo,

un impeccabile scacciapensieri, e che siano fieri della qualità che il loro

contributo conferisce all’insieme. Siccome il piacere dell’armonia li fa

progredire tutti, alla fine anche il piccolo triangolo conoscerà la musica, forse

non in maniera brillante come il primo violino, ma conoscerà la stessa

musica...”

Un saluto e un ringraziamento a tutti, dai “primi violini” ai “triangoli”:

continuate a SUONARE INSIEME!

Giovanna Mezzatesta

 Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookies, leggi la nostra Cookie Policy.